B2B MECCANICA: ricerca clienti in POLONIA

Stiamo organizzando, in collaborazione con la Camera di Commercio e Industria Italiana in Polonia (CCIIP), un progetto di B2B digitali per le PMI marchigiane del settore della meccanica con controparti polacche.

Dopo il Webinar di lancio, tenutosi il 7 marzo (clicca qui per rivederlo), siamo pronti a partire con questo progetto il cui obiettivo è quello di avviare 6/8 PMI del settore della meccanica allo sviluppo di rapporti commerciali con potenziali clienti, attraverso incontri B2B online e se possibile, considerata l’evoluzione del contesto attuale, in presenza. L’azione si rivolge a PMI del settore della meccanica con sede nella regione Marche, che siano in regola con il versamento del diritto annuale alla Camera di Commercio delle Marche.

Il progetto prevede l’individuazione di una rosa di buyer/partner polacchi, personalizzata per ogni impresa marchigiana partecipante, da cui selezionare potenziali clienti da incontrare in B2B digitali, secondo un piano di appuntamenti da realizzare a partire da maggio fino a luglio prossimo.

Inoltre, a partire da luglio, se richiesto dalle imprese partecipanti e tenuto conto dell’evoluzione del contesto internazionale, TECNE potrà anche supportare le imprese nell’organizzazione di incontri individuali in presenza in Polonia.

Qui sotto è disponibile la documentazione per la partecipazione, da scaricare e inviare a tecne@marche.camcom.it.

Adesioni prorogate al 15 maggio 2022.

Per maggiori informazioni: 0721 357449 – 357352



Dopo la Brexit, la Polonia è diventata la quinta economia in Europa, con un PIL che è cresciuto in media dal 2009 al 2019 del 4%, senza registrare alcun periodo di recessione. Nell’ambito del Next Generation EU (Recovery Plan), la Polonia riceverà 58,1 miliardi di euro di cui 23,9 miliardi in finanziamenti a fondo perduto e 34,2 miliardi sotto forma di prestito, da investire in: Energia verde e riduzione del consumo energetico; Mobilità verde intelligente; Efficienza, accessibilità e qualità del sistema sanitario; Resilienza e competitività dell’economia; Trasformazione digitale. Ecco perché, come sottolinea la Camera di Commercio italiana in Polonia, i settori “focus” dove si garantisce un alto potenziale di sviluppo, e quindi eccellenti opportunità di business sono: l’energia, in particolare quella rinnovabile, l’automotive e l’agroalimentare.

La Polonia ha attualmente una quota di circa il 4% del valore della produzione automobilistica dell’UE ed è uno dei più importanti centri di produzione di molti operatori del settore automobilistico. Il settore automotive, già dunque profondamente radicato, necessita tuttavia di nuove tecnologie che seguano i trend di mercato attuali, quali veicoli elettrici o a idrogeno. Inoltre, la Polonia risulta carente nella produzione della componentistica green e nello smaltimento delle batterie, che risulta una grande opportunità di investimento.