SERVIZIO GESTIONE PAGHE E CONSULENZA DEL LAVORO: RICHIESTA PREVENTIVO

Pesaro, 25 ottobre 2022


TECNE – Azienda Speciale della Camera di Commercio delle Marche per il Mobile e la Meccanica INVITA le società/i professionisti eventualmente interessate/i a presentare un’offerta per la fornitura del servizio di Gestione Paghe e Consulenza del Lavoro per l’anno 2023, con possibilità di proroga, su richiesta scritta e a discrezione di TECNE, per un ulteriore anno.

REQUISTI PER LA PARTECIPAZIONE:

  1. Iscrizione all’Albo dell’Ordine dei Consulenti del Lavoro
  2. codice ATECO: 69.20.3
  3. possesso dei requisiti di cui all’ART. 80 D. L.vo 50/2016

OGGETTO DELL’INCARICO:

  1. gestione, elaborazione e conservazione del LIBRO UNICO DEL LAVORO;
  2. gestione delle presenze;
  3. consulenza e assistenza normativa specifica del CCNL COMMERCIO;
  4. gestione Infortuni sul lavoro mediante invio infortuni on – line;
  5. elaborazione dei modelli di rilevazione del costo del personale anche suddiviso per centro di costo, per singolo dipendente e prospetti personalizzati in base alle esigenze aziendali;
  6. predisposizione Budget di previsione costo del personale;
  7. compilazione dei modelli di fine anno: Mod.770 semplificato e/o ordinario comprensivo del quadro dei lavoratori autonomi e conseguente invio telematico;
  8. certificazione unica dei redditi di lavoro dipendente (CU);
  9. autoliquidazione INAIL;
  10. predisposizione e invio telematico del prospetto informativo disabili ai sensi della Legge 68/99;
  11. gestione conguagli modelli 730 a cedolino paga;
  12. gestione del conferimento del Trattamento di fine rapporto ai fondi di previdenza complementare; rendicontazione ai fondi di previdenza; predisposizione bonifici mensili e/o trimestrali;
  13. prospetto analitico e per totali del TFR – ratei sospesi – situazione Ferie/Permessi;
  14. predisposizione prospetti IRAP per cuneo fiscale;
  15. predisposizione supporto magnetico per accrediti stipendi su c/c;
  16. assistenza negli accessi ispettivi della DTL Servizi Ispettivi, Inps e Inail;
  17. assistenza nelle Vertenze sindacali;
  18. assistenza per l’accesso agli ammortizzatori sociali: CIGO, CIGS straordinaria, Contratti di solidarietà, Cigs in deroga;

Quanto sopra indicato dovrà essere effettuato per nr. 6 Dipendenti a tempo indeterminato e nr. 3 Revisori (con elaborazione cedolino semestrale).

IMPORTO MASSIMO riconoscibile per il servizio sopra descritto: € 3.000,00 + iva e cassa previdenziale se dovuta, per ogni annualità.

Il preventivo dovrà pervenire, insieme al modulo “autocertificazione requisiti” scaricabile a piè di pagina e accompagnato da copia di un documento d’identità del firmatario, entro e non oltre il 10/11/2022, in una busta chiusa sulla quale dovrà essere apposta la dicitura “OFFERTA PER IL SERVIZIO DI GESTIONE PAGHE E CONSULENZA DEL LAVORO (consegnata a mano e protocollata dal personale di Tecne o tramite raccomandata – farà fede data di invio -) all’attenzione del Responsabile Operativo dott. Stefano Fiorini, al seguente indirizzo: TECNE Azienda Speciale Camera di Commercio delle Marche – Corso XI Settembre, 78 – 61121 Pesaro

L’apertura delle buste contenenti le offerte avverrà pubblicamente in data e luogo che saranno comunicati successivamente a tutti i partecipanti. L’incarico sarà assegnato con il criterio del “minor prezzo”. Nel caso di due o più offerte con il medesimo importo, Tecne si riserva di effettuare ulteriori valutazioni per la scelta definitiva del fornitore.

L’affidamento avverrà tramite “affidamento diretto”, ai sensi dell’art. 36 del D.Lgs n. 50/2016. Si porta a conoscenza degli interessati che, secondo quanto previsto dal Consiglio di Stato, sez. IV, con sentenza del 23.04.2021 n. 3287 “omiss…la mera procedimentalizzazione dell’affidamento diretto, mediante l’acquisizione di una pluralità di preventivi e l’indicazione dei criteri per la selezione degli operatori (procedimentalizzazione che, peraltro, corrisponde alle previsioni contenute nelle Linee Guida n. 4 per tutti gli affidamenti diretti; cfr. il par. 4.1.2 sull’avvio della procedura), non trasforma l’affidamento diretto in una procedura di gara, né abilita i soggetti che non siano stati selezionati a contestare le valutazioni effettuate dall’Amministrazione circa la rispondenza dei prodotti (o servizi, n.d.r.) offerti alle proprie esigenze.”